Benvenuto nel sito ufficiale del comune di Villa Santo Stefano della provincia di Frosinone
Sei nella Home Page del Comune di Villa Santo Stefano.
Solo testo Alta visibilità   
Comune di Villa Santo Stefano
Home  |  Mappa
 

Sei in: Home » archivio news » risultato ricerca » scheda news
Sei in: Home » archivio news » risultato ricerca » scheda news

News

Settore Socio-culturale - Amministrativo e Tributi

Avviso
Bando di concorso fotografico

   
Comune di Villa Santo Stefano
Il Comune informa

                                                             BANDO DI CONCORSO FOTOGRAFICO
                                                                              " Donne nel Lazio"
Art. 1 (Finalità)
1. Sono istituti nell’ambito del concorso fotografico "Donne nel Lazio", i premi “Donne nel Lazio”, Donne e cultura” e Donne e lavoro”, da assegnare l'8 marzo di ciascun anno in occasione della Giornata internazionale della donna, al fine di promuovere la realizzazione delle pari opportunità e della parità sostanziale fra donne e uomini, la valorizzazione delle differenze di genere e il superamento di ogni discriminazione con particolare attenzione al mondo della cultura e del lavoro.
Art. 2 (Requisiti di ammissione)
1. Il concorso è aperto a tutte le donne e suddiviso in categorie aperte a tutte le appassionate di fotografia purché residenti nel Lazio al 31 dicembre 2009.
Art. 3 (Oggetto del concorso)
1. Ogni autrice potrà partecipare al concorso scegliendo una delle seguenti categorie sulle quali è articolato il concorso fotografico:
a) FOTO DI CRONACA, con particolare attenzione al mondo della cultura e del lavoro femminile del Lazio;
b) FOTO NATURALISTICA, con particolare attenzione tema delle donne connesso con la salvaguardia dei beni e delle attività culturali del Lazio, viste in ottica di genere;
c) FOTO RITRATTI, con particolare attenzione, alle donne lavoratrici e della cultura, dell’arte e dello spettacolo del Lazio.
2. L’autrice, una volta decisa la categoria per la quale concorrere, dovrà consegnare alla Giuria del concorso un massimo di cinque fotografie riguardanti il tema prescelto che dovranno essere scattate nel territorio della Regione Lazio, recare la data ed il luogo ove è stata eseguita la foto artistica ed essere intitolare e descritte con una breve didascalia.
Art. 4 (Presentazione delle domande. Termini e modalità)
1. La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere effettuata mediante l’apposito modulo allegato al presente bando (allegato A).
2. La domanda di partecipazione, unitamente alle foto, dovranno essere inviate in busta chiusa a mano o per posta raccomandata con ricevuta di ritorno entro e non oltre le ore 12 del sessantesimo giorno dalla pubblicazione del bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio al seguente indirizzo: Regione Lazio - Direzione regionale Cultura, Arte e Sport.- Area Promozione e diffusione della cultura, delle arti visive e dell’identità regionale; Via Rosa Raimondi Garibaldi 7 00147 Roma. Sulla busta dovrà essere scritto: “Concorso Donne nel Lazio”. Ogni informazione relativa al presente bando può essere richiesta al responsabile del procedimento amministrativo Arch. Luigi Prisco. ai seguenti recapiti: tel 06.51688210 - Fax 06.51688172 - e-mail: lprisco@regione.lazio.it . .
3. La firma della concorrente per le domande portate a mano o inviate tramite raccomandata con ricevuta di ritorno deve essere apposta, a pena di esclusione, in originale in calce alla domanda e non è necessaria l’autentica. La domanda dovrà essere corredata, pena l’esclusione, dalla fotocopia di un valido documento di riconoscimento.
4. La data di presentazione delle domande presentate a mano è stabilita dal timbro di ricevimento della Regione Lazio. Per le domande spedite a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, farà fede la data del timbro dell’Ufficio postale accettante.
5. La Regione Lazio non assume alcuna responsabilità per il caso di dispersione di comunicazioni, dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte dell'aspirante o dalla mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento dell'indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
6. Con la presentazione della domanda di ammissione al concorso è implicita, da parte del candidato, l’accettazione senza riserva di tutte le prescrizioni e precisazioni del presente bando di concorso. Nel caso in cui la concorrente sia minore di anni 18 è necessaria, a pena di esclusione, l’autorizzazione di chi ne esercita la potestà genitoriale che dovrà controfirmare la domanda di ammissione al concorso, per approvazione, e dovrà allegare una fotocopia del documento di riconoscimento, in corso di validità.
7. La candidata nella domanda dovrà, a pena di esclusione, esprimere il proprio consenso al trattamento dei dati personali, nel rispetto di quanto previsto dal D.L.196/2003. L’amministrazione regionale, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 10 del Dlgs 196/2003 informa che il trattamento dei dati personale delle candidate, anche su supporto informatico avrà lo scopo di individuare le vincitrici del concorso e di identificare le autrici delle fotografie nel caso di utilizzo delle fotografie per finalità istituzionali o divulgative. Il titolare del trattamento dei dati è la Giunta regionale del Lazio, con sede in via Cristoforo Colombo, n. 212 Roma.
8. Dell’elenco delle domande ammesse al concorso ne è data notizia mediante pubblicazione sul sito istituzionale della Regione Lazio.

Art. 5 (Modalità di partecipazione)
1. Le concorrenti dovranno produrre un massimo di cinque stampe fotografiche, in bianco e nero o a colori. Sono, inoltre, ammesse stampe da negativo, da diapositiva e in formato digitale. Non sono ammessi fotomontaggi o foto elaborazioni inverosimili, ma sono consentiti filtri o correzioni.
2. Le fotografie prodotte dovranno essere recapitate sia in formato digitale (jpeg), su CD- ROM o pencard, che stampate su carta fotografica in formato 30 x 40 cm e dovranno essere contenute in busta chiusa con la dicitura del concorso in oggetto, del tema prescelto per cui si intende concorrere. Ogni foto dovrà essere corredata dal titolo , da una breve didascalia, nonché del nome e del cognome della concorrente e la data di nascita.
3. Ciascuna concorrente conserva la proprietà delle proprie fotografie inviate ma cede alla Regione Lazio i diritti d’uso illimitato delle immagini e delle loro eventuali elaborazioni.
4. Ogni autrice risponde personalmente del contenuto delle foto e la Regione Lazio si ritiene sollevata da ogni responsabilità civile, penale in materia. Le autrici dispensano, inoltre, la Regione Lazio da qualsiasi onere presente o futuro, garantendo che le opere non sono gravate da qualsiasi diritto di terzi.
Art. 6 (Conferimento dei premi)
1. Alle migliori fotografie per ciascun tema sarà assegnato, ad insindacabile giudizio della Giuria, una targa ed premio in denaro come segue:
a) CATEGORIA FOTO DI CRONACA:
PREMIO “DONNE NEL LAZIO” 5.000,00 euro
PREMIO “DONNE E CULTURA” 2.500,00 euro
PREMIO “DONNE E LAVORO” 2.500,00 euro

b) CATEGORIA FOTO NATURALISTICA
PREMIO “DONNE NEL LAZIO” 5.000,00 euro
PREMIO “DONNE E CULTURA” 2.500,00 euro
PREMIO “DONNE E LAVORO” 2.500,00 euro

c) CATEGORIA FOTO RITRATTI
PREMIO “DONNE NEL LAZIO” 5.000,00 euro
PREMIO “DONNE E CULTURA” 2.500,00 euro
PREMIO “DONNE E LAVORO” 2.500,00 euro

2. Le fotografie oggetto del concorso potranno essere impiegate per l’effettuazione di pubblicazioni e materiali istituzionali (calendari, poster, ecc.).
3. Le vincitrici saranno contattare dall’Amministrazione regionale ed invitati a partecipare alla premiazione che si terrà in apposito evento istituzionale. In caso di rinuncia della candidata vincitrice il premio sarà assegnato alla candidata che segue nella graduatoria di merito.
4. I risultati del concorso, la data ed il luogo della premiazione saranno pubblicati sul sito istituzionale della Regione Lazio.
Art. 7 (Giuria del concorso)
1. Ai fini della valutazione delle domande è istituita, con apposito decreto della Presidente della Regione, un’apposita Giuria composta da un massimo di cinque componenti in rappresentanza del mondo della cultura, del lavoro, del giornalismo, della fotografia, del cinema e dell’audiovisivo. Affiancherà i lavori della Giuria una rappresentate designata dalla Consulta femminile per le pari opportunità del Lazio.
2. Una unità di personale della Direzione regionale cultura, arte e sport, di categoria non inferiore alla D, svolge le
funzioni di segreteria tecnica della Giuria.                         

       L’Assessore alle Pol culturali                                                                                     Il Sindaco
                 Franca Colonia                                                                                             Giovanni Iorio                      

A cura di :


Fine dei contenuti della pagina